Convegno di studi: ECOMUSEI: nuovo valore a paesaggio e territorio - Locorotondo 23 Maggio 2009

Venerdì 22 e sabato 23 maggio saranno per Locorotondo e l'intero territorio di valle d'Itria e oltre, dall'Adriatico allo Jonio, due giornate da ricordare.
La sera del 22 alle ore 19 in villa Mitolo sarà presentato alla cittadinanza il Documento Programmatico Preliminare, sintesi del Piano Urbanistico Generale in corso di formazione. Il Documento è il risultato degli incontri settimanali organizzati da novembre ad oggi dal Laboratorio di Urbanistica Partecipata e documenta quanto straordinariamente efficace possa risultare la diretta partecipazione dei cittadini alla formulazione di strategie di sviluppo locale e di area vasta.
Il DPP accoglie al suo interno l'Ecomuseo di valle d'Itria, quale espressione delle componenti materiali e immateriali del paesaggio nei cui valori il Comune di Locorotondo si riconosce, adottando tale visione identitaria quale invariante strutturale del PUG.

Sabato 23 maggio il FAI e il Comune di Locorotondo, in collaborazione con l'Associazione "Amici di Locorotondo" e il mensile "Paese Vivrai" e con il Patrocinio della Regione Puglia, della Provincia di Bari e dei Comuni di Alberobello, Castellana grotte, Cisternino, Fasano, Martina Franca, Monopoli e Noci promuovono il Convegno ECOMUSEI: nuovo valore a paesaggio e territorio, nel corso del quale sarà firmato il protocollo d'intesa con la Regione Puglia per l'ingresso dell'Ecomuseo di Valle d'Itria tra i progetti sperimentali del Piano Paesaggistico Territoriale Regionale.
Con la delibera di ingresso nell'Ecomuseo tutti i Comuni hanno adottato la Convenzione Europea del Paesaggio, quale atto di riconoscimento dei valori paesaggistici da trasferire alle future generazioni e di impegno a voltare pagina per un nuovo e più sostenibile rapporto con il territorio.
Il Convegno è organizzato presso il Centro ricerche "Basile-Caramia" che si ringrazia per la collaborazione fornita in tale occasione e che proseguirà attivamente nel corso delle attività formative e progettuali dell'Ecomuseo.
Un vivo ringraziamento alla prof.ssa Angela Barbanente, Assessore Regionale all'Assetto del Territorio, al prof. Alberto Magnaghi, direttore scientifico del PPTR, al prof. Giulio Volpe, Rettore dell'Università di Foggia e curatore della Carta Regionale dei Beni Culturali, ai responsabili degli Ecomusei nazionali ospiti del convegno e ai Relatori tutti per la partecipazione ed il grande sostegno ad un evento fondamentale per il futuro di questa straordinaria terra di Puglia.

Scarica locandina

NEWS
AGENDA